20160818 121209

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA COGNITIVO COMPORTAMENTALE:

Dott.ssa Alessandra Mafferra

Sono una psicologa e psicoterapeuta cognitivo comportamentale. Ho conseguito la laurea triennale in Scienze Psicologiche Applicate e la laurea specialistica in Psicologia Applicata, Clinica e della Salute, presso l’Università degli Studi dell’Aquila con un percorso di studi ad indirizzo clinico e dinamico. Sono iscritta all’Ordine degli Psicologi del Lazio con n. di iscrizione 18628. Ho conseguito la specializzazione in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale presso la scuola quadriennale di specializzazione “I. Skinner” di Roma, scuola riconosciuta dal MIUR, ai sensi dell’art. 3, legge 56/89 con D.M. del 9 Settembre 1994, G.U. del 26/09/1994.

Durante il mio percorso di studi sia universitario che post universitario ho svolto attività di tirocinio e volontariato in strutture pubbliche e private rivolte all’età evolutiva, alla disabilità e alla riabilitazione psichiatrica. Sono stata ideatrice e responsabile di progetti di prevenzione primaria di DSA e alcol dipendenza nelle scuole. Mi sono interessata di didattica metacognitiva e strategie di studio efficace per studenti con lo scopo di evitare l’insuccesso scolastico e favorire il senso di autoefficacia e autostima, frequentando corsi di formazione e lavorando sul singolo.

Dal 2015 svolgo la libera professione.

Mi occupo di consulenza e sostegno psicologico, valutazione psicologica, psicoterapia per minori ed adulti, potenziamento cognitivo.

La consulenza e il sostegno psicologico sono interventi finalizzati a migliorare la qualità della vita della persona, della famiglia o della coppia che ne fa richiesta. Riguardano momenti cruciali della vita, come la perdita di una persona cara, il licenziamento, una malattia, il passaggio dall’adolescenza all’età adulta, la genitorialità, che possono comportare momenti di empasse, disagio, ma non causano un vero e proprio disturbo psicologico. La consulenza psicologica può comprendere la valutazione psicologica, che si effettua tramite il colloquio clinico, l’osservazione e l’uso di test volti ad identificare le componenti emotive, cognitive e di personalità del soggetto adulto e in età evolutiva.

La psicoterapia è un percorso finalizzato alla cura dei disturbi psicologici (per es. disturbi d’ansia, disturbi dell’umore) che non possono essere curati con il sostegno psicologico, ma richiedono un intervento sul problema stesso e su ciò che lo ha causato e mantenuto nel tempo, al fine di ridurlo/eliminarlo. È rivolta a bambini, adolescenti e adulti. Generalmente ha frequenza settimanale ed è svolta da un professionista che ha frequentato una scuola quadriennale di specializzazione in psicoterapia. Nello specifico la psicoterapia cognitivo comportamentale è una terapia validata scientificamente che utilizza tecniche cognitive (che agiscono sui processi di pensiero) e comportamentali (che agiscono sul comportamento) al fine di diminuire o eliminare il problema presentato.

Il potenziamento cognitivo è costituito dall’insieme degli interventi volti a favorire e promuovere l’acquisizione e il normale sviluppo di una funzione non comparsa al meglio. Il concetto di potenziamento cognitivo affonda le radici nella letteratura sull’intelligenza potenziale. Esso mira a valorizzare il potenziale (capacità interne), di cui si è spesso inconsapevoli e a favorire l’apprendimento di abilità assenti nel repertorio comportamentale e cognitivo del soggetto.