Trattamenti Neuro e Psicomotori

L'intervento psicomotorio copre una vasta fascia d'età che va dalla primissima infanzia fino all'adolescenza, ma ha la sua massima efficacia nelle fascia d'età 0-7. In questo periodo di vita vi possono essere abilità emergenti, su cui lavorare, in specifici settori (motorio, linguistico ecc) ma questi non possono essere separati da tutte le altre funzioni quali attenzione, percezione, memoria, motivazione e regolazione affettiva per questo motivo i percorsi psicomotori offrono sempre esperienze che considerano la globalità del bambino.

Il percorso terapeutico è indirizzato al potenziamento delle funzioni emergenti che si trasformano nel corso dello sviluppo il quale può essere eventualmente ostacolato o rallentato da disturbi: neuro e psicomotori, comunicativo-affettivo o neuropsicologici. L'intervento è quindi caratterizzato da un lavoro, più che sul deficit in quanto tale, all'integrazione delle abilità emergenti comprese quelle di tipo atipico che vengono valutate e rilevate in sede di valutazione

Tutto ciò è organizzato all'interno di uno spazio e di un tempo definito dalla stanza dove si svolgono i trattamenti, questo risulta essere un luogo in cui, tramite il gioco, il bambino impara a sperimentare nuove abilità e competenze; in questa stanza il bambino può permettersi di esprimere qualsiasi nuovo movimento o capacità cognitiva, si sbaglia e si impara a correggere l'errore, il tutto sotto l'occhio attento del TNPEE il quale, seduta dopo seduta, cercherà di portare il bambino ad ottenere ogni singolo obiettivo.

La terapia neuro e psicomotoria può essere indicata per:

  • disturbi dello spettro autistico e della regolazione emotoivo-comportamentale
  • ritardo mentale
  • disturbi della coordinazione motoria (impaccio, maldestrezza, disprassia)
  • disturbi dello sviluppo (ritardo, disturbi dell'attenzione, iperattività)
  • disturbi dell'apprendimento (ritardo e disgrafia)
  • patologie neuro-motorie acute o croniche

Un percorso riabilitativo neuro e psicomotorio precocemente integrato con altri interventi riabilitativi risulta essere molto più efficace in una vasta gamma di disturbi e difficoltà inerenti lo sviluppo infantile.